Accordo fatto sul Civis. Irisbus sostituirà i mezzi

29 nov. – Accordo fatto per il Civis e “senza costi aggiuntivi” per gli enti locali. Sembra un successo a tutto tondo quello ottenuto oggi al tavolo di mediazione in Prefettura tra enti locali, Tper e Irisbus per trovare una soluzione al pasticcio del tram su gomma. I 49 Civis parcheggiati in deposito verranno sostituiti da Irisbus con il filobus Crealis Neo. Un filobus a guida ottica che quindi dovrebbe permettere di mantenere i 128 milioni di fondi ministeriali vincolati ad un sistema di guida innovativo. Sembrano anche esaurite le richieste degli autisti: il Crealis ha la guida a sinistra e non al centro com’era per il Civis. Il sistema a guida vincolata “verrà mantenuto  nella fase di accostamento alle banchine”.

Ora sarà necessario il via libera del ministero dei Trasporti che potrebbe arrivare in qualche mese, poi ci sono 24 mesi di tempo per l’arrivo dei nuovi filobus.  I primi 20 potrebbero essere in strada agli inizi del 2015, poi arriveranno gli altri 29.

E’ previsto anche che vengano meno i contenziosi civili tra le parti: Irisbus aveva chiesto un risarcimento danni ad Atc, (l’azienda partecipata del trasporto pubblico, ora Tper) dopo che sono stati fermati i lavori dal Comune.


Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.