A Bologna appare il cassonetto per l’elettronica da buttare

30 apr. – Arrivano a Bologna i cassonetti per i rifiuti Raee. Telefoni, lampadine, stampanti, piccoli elettrodomestici, che ora vanno portati all’isola ecologica, avranno, come carta e plastica, i loro loro appositi contenitori. Il tutto grazie ad un progetto sperimentale che partirà in città il 6 maggio e durerà 18 mesi,  per il progetto europeo Life Identis Weee. Quanti saranno ancora non è dato sapere, Hera svelerà i particolari del progetto in una conferenza stampa il giorno successivo alla partenza, martedì 7 maggio.

Quello che si sa, grazie alle informazioni reperibili sul sito internet di Hera, è che per il momento potranno essere utilizzati solo da alcune famiglie, che riceveranno a casa per posta un’apposita tessera. Le zone scelte per la sperimentazione sono la Barca, Lame e Santa Viola.

Anche gli altri bolognesi però potranno provare i nuovi cassonetti quando vanno a fare la spesa. Punti ecologici raee temporanei saranno allestiti al centro Meraville, all’Ikea e al Leroy Merlin, ma potreste vederlo sbucare dal nulla anche sotto le finestre di casa: è il Raee mobile, allestito a rotazione in diverse zone della città.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.