75mila disoccupati a Bologna e provincia, +75% negli ultimi cinque anni.

28 dic. – I numeri forniti dalla Cisl scattano la fotografia della crisi. In provincia di Bologna sono 75mila disoccupati al 31 ottobre 2011 con un aumento del 75% negli ultimi cinque anni. Cifre altissime e a pagare di più la disoccupazione sono gli stranieri, +143% di immigrati senza lavoro. La nuova occupazione è sempre precaria e sono risibili i contratti a tempo indeterminato: sempre al 31 ottobre il 15,7% dei contratti era stabile a fronte del 47,9% dei contratti a tempo determinato e dell’8,9% dei co.co.pro. Impressionanti anche le cifre della cassa integrazione: nel 2011 sono state in media 1 milione e 500 mila ore al mese ma è alto anche il numero della cig in deroga (quella delle piccole imprese): 1 milione di ore ogni mese nell’anno che si sta chiudendo.

Di difficile lettura il dato delle morti sul lavoro nel 2011. In Emilia Romagna sono state 55, quindici in più rispetto al 2010. Un pesante aumento a fronte però di un calo degli infortuni sul lavoro.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.