Violentata in zona universitaria. Studentessa denuncia

Bologna, 2 nov. – Una studentessa di 20 anni ha denunciato alla polizia di essere stata violentata nel bagno di un locale della zona universitaria di Bologna, nella notte tra giovedì e venerdì. Il presunto responsabile, un italiano di 24 anni, in seguito identificato dagli investigatori, ha invece sostenuto che il rapporto sessuale è stato consenziente.

La giovane, studentessa americana, secondo quanto ha raccontato era arrivata nel locale poco prima di mezzanotte, insieme ad alcune amiche. Più tardi, dopo aver bevuto un paio di drink, e mentre ballava, le si sarebbe avvicinato il 24enne. I due si sarebbero baciati, quindi il ragazzo, di cui l’americana non conosceva il nome, avrebbe ripetutamente insistito perché lo seguisse. L’avrebbe quindi presa per un polso e portata in bagno: qui inizialmente lei lo avrebbe assecondato, ma non al rapporto sessuale a cui, secondo lei, è stata costretta con la forza. Lui l’avrebbe spinta in un angolo, dopo aver chiuso la porta. La straniera ad un certo punto si è divincolata, è uscita e ha raccontato tutto ad un’amica, che l’aveva vista entrare in bagno col ragazzo e che poi l’ha convinta a chiamare la polizia.

La 20enne è stata sottoposta ad accertamenti medici all’ospedale Sant’Orsola, sul cui esito viene mantenuto riserbo. Dopo aver sentito testimoni è stato individuato il ragazzo, il quale ha negato di averla forzata, sostenendo che la giovane era consenziente. La vicenda è sul tavolo del procuratore aggiunto Valter Giovannini, coordinatore gruppo ‘fasce deboli’ della Procura.

(ANSA)

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.