Violenta una bambina di 11 anni, pluripregiudicato arrestato

Bologna, 7 ago. – È accaduto nel tardo pomeriggio di giovedì 27 luglio in un parco della prima periferia cittadina, nel quartiere Bolognina. Un cinquantunenne italiano, pluripregiudicato, avrebbe fermato una bambina di 11 anni, uscita da sola per portare a passeggio il cane, chiedendole di poter accarezzare l’animale. Carpita così la sua fiducia, con la scusa di mostrarle una “medicina”, l’avrebbe poi convinta a nascondersi dietro un muretto, dove l’avrebbe costretta a masturbarlo dopo aver indossato il preservativo.

Appena arrivata a casa, la bambina ha raccontato l’episodio alla madre, che ha immediatamente chiamato la polizia. Gli agenti si sono poi recati insieme ai genitori e alla bambina nel parco, dove il presunto aggressore si stava ancora aggirando in bicicletta: immediatamente riconosciuto dalla bambina, è stato fermato per violenza sessuale aggravata dalla squadra mobile, con l’ausilio delle volanti.

Elena Jolanda Ceria, vicequestore aggiunto della Questura di Bologna:

      Elena Jolanda Ceria

 

Una volta fermato, avrebbe negato di conoscere la bambina, ma la stessa ha invece riconosciuto alcuni oggetti presenti nello zaino dell’uomo; tra questi, una confezione contenente un pacchetto di fazzoletti di Peppa Pig, personaggio di un cartone animato molto noto tra i più piccoli, all’interno del quale era nascosto un altro preservativo.

Il pluripregiudicato non è nuovo a fatti simili: già condannato per violenza sessuale nel 1993 e nel 2001, e ancora nel ’99 per atti osceni, era uscito dal carcere un mese prima, il 26 giugno scorso, per reati contro il patrimonio. Il fermo è stato convalidato dal Gip del Tribunale di Bologna lo scorso 30 luglio e ora il cinquantunenne si trova al carcere della Dozza.

      Elena Jolanda Ceria, vicequestore aggiunto

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.