Videosorveglianza contro i rifiuti in strada: prime venti sanzioni


Bologna, 12 mag. – Una ventina di procedimenti avviati contro chi abbandona i rifiuti all’esterno dei cassonetti: sarebbero le prime sanzioni a due settimane dall’installazione del nuovo sistema di videosorveglianza che vigila su alcune aree di Bologna (via del Tuscolano, via Sanzio, via Di Vittorio, via Due Madonne, via Zago) per combattere il fenomeno. Dei 12 verbali elevati, 4 sono per abbandono di rifiuti all’esterno dei cassonetti (50 euro) e 8 per abbandono di rifiuti ingombranti (100 euro).

Ancora in corso gli accertamenti su una pratica che potrebbe portare alla denuncia penale del responsabile, un titolare di impresa che avrebbe gettato in strada una decina di sacchi dell’immondizia contenenti grucce, buste di nylon e qualche porzione di mobilio. La sanzione non sarebbe amministrativa ma penale, secondo quanto previsto dal Codice dell’ambiente nel caso in cui lo smaltimento abusivo dei rifiuti sia effettuato non da un privato cittadino ma da un titolare di impresa.

Il sistema di videosorveglianza è composto da cinque telecamere collegate a una centrale di gestione e controllo che si trova presso la Centrale Radio Operativa della Polizia Municipale di Bologna. Le telecamere sono mobili ed è intenzione dell’amministrazione spostarle a seconda delle segnalazioni dei cittadini e dei risultati di sopralluoghi di aree che dovessero risultare oggetto del fenomeno.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.