Vicolo Bolognetti a rischio affollamento. Cinque progetti in corsa

Bologna, 6 dic. – Non ci sono solo Labas e le associazioni raggruppate da Otello Ciavatti. Sono cinque i candidati per la gestione di vicolo Bolognetti, l’ex sede del quartiere San Vitale, che il Comune ha proposto al centro sociale sgomberato da via Orfeo ad agosto. Il bando, che sembrava cucito su misura per le esigenze del centro sociale sgomberato ad agosto, si è chiuso e la commissione sta valutando i progetti. “Ci sono cinque proposte di gestione“, rivela l’assessore al Marketing territoriale, Matteo Lepore, presentando i progetti vincitori del bando Incredibol.

C’è competizione“, osserva l’assessore, confermando che il risultato non è scontato. La riunione si riuscisce proprio in queste ore per valutare le proposte. “Spero che entro una decina di giorni avremo l’esito”, auspica Lepore, che in questi giorni ha anche incontrato la preside della scuola secondaria di primo grado ‘Guido Reni’ e incontrerà anche i genitori del Consiglio di istituto per rassicurali. C’è, infatti, un po’ di preoccupazione sui futuri inquilini dell’ex sede del quartiere, che confina, appunto, con l’edificio scolastico. “Ci sarà un tavolo di monitoraggio- garantisce Lepore- sulla gestione di quegli spazi dove si affronteranno anche i temi della convivenza con i nuovi gestori e si faranno progetti insieme”.

Se Lepore parla di “competizione” non è questa l’idea dell’area politica di Làbas, ex centro sociale cugino del più vecchio Tpo di via Casarini. Lo scorso 11 novembre gli attivisti organizzarono proprio in vicolo Bolognetti una due giorni dal titolo”RiapriAMOLàbas – Che la sfida cominci”. Alla fine dell’assemblea Domenico Mucignat, voce storica del centro sociale Tpo, disse: “Non c’è il coraggio da parte di questa giunta di riconoscerci, questo bando è ridicolo e il problema è tutto del Comune che ha sempre nascosto la testa sotto terra. Solo la forza degli spazi sociali e dei tanti progetti e laboratori di Làbas è riuscita a portare ad una grande manifestazione, e ha costretto il Comune a fare questo bando, che resta ridicolo e fasullo. Deve vincere Làbas, questo è il bando”.

Làbas conquista Bologna: “Siamo in ventimila. È una vittoria”

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.