Ustica. Un documentario svela le menzogne della Francia

Bologna, 22 gen. – “Ottenere un quadro finalmente chiaro di quanto realmente avvenne la notte del 27 giugno 1980 sopra i cieli di Ustica”. Lo chiedono con un’interpellanza al ministero degli Affari Esteri e della Giustizia i deputati del Partito Democratico Walter Verini, Andrea De Maria, Paolo Bolognesi, Marilena Fabbri, Donata Lenzi, Sandra Zampa. “Da notizie uscite su vari organi di informazione – spiegano – si è appreso che la rete televisiva francese Canal plus trasmetterà, lunedì 25 gennaio, un’inchiesta che rilancia l’ipotesi secondo la quale l’abbattimento del DC 9 sarebbe avvenuto ad opera di alcuni aerei da caccia dell’aviazione francese. Questa tesi viene avvalorata con testimonianze di militari in servizio all’epoca che smentirebbero almeno due delle affermazioni rese al tempo dalle autorità di Parigi. Dal documentario, risulterebbe innanzitutto falsa la dichiarazione resa dalle autorità francesi in merito alle presunta chiusura della base militare di Solenzara, in Corsica, quattro ore prima che il Dc9 precipitasse; secondo quanto dichiarato da militari presenti nella base, vi sarebbe invece stata una intensa attività al suo interno fino a tarda sera, con ‘decine di aerei’ decollati dalla Corsica, mentre il DC 9 di Itavia era in volo tra Bologna e Palermo. Allo stesso modo, viene smentita l’affermazione, resa dalle autorità francesi, che ‘nessuna portaerei era in mare il giorno della tragedia’, dal momento che, secondo la ricostruzione degli autori del programma, in mare vi sarebbe stata invece la portaerei Foch”. “Il documentario francese ripropone la ricostruzione, da molto tempo ormai chiara, secondo la quale le 81 vittime di quella strage furono in realtà una sorta di danno collaterale di un’operazione militare in corso, nella quale i caccia francesi intendevano abbattere un Mig libico. La Francia ha tuttavia continuato a mantenere una sorta di segreto di Stato sui fatti avvenuti quella sera e le rogatorie internazionali avanzate più volte dei magistrati italiani non hanno ottenuto risposta. Dopo 35 anni non si può non avere un quadro finalmente chiaro di quel che avvenne la notte del 17 giugno 1980 sopra i cieli di Ustica”, concludono i deputati democratici.

(ANSA)

L’intervista di Riccardo Tagliati a Filippo Ortona, che prosegue la sua inchiesta giornalistica sulla strage di Ustica:

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.