Ustica. Bonfietti: “Il governo come pagherà?”

Ustica_museo_aereo_g

19 giu. – “Abbiamo conquistato la verità”, dice Daria Bonfietti, presidente dell’associazione dei parenti delle vittime della strage di Ustica. Il 27 giugno ricorrerà il XXXIII anniversario dall’abbattimento del DC-9 Itavia partito da Bologna con 81 persone a bordo e la città si prepara a ricordarlo con Arte memoria viva.

Dopo la condanna definitiva dei ministeri della Difesa e dei Trasporti a risarcire i danni ai familiari di tre delle vittime di Ustica – che ha ribadito che fu un missile a colpire l’aereo – la presidente dell’associazione dei parenti delle vittime della strage chiede al Governo “se pagherà in silenzio” o “se chiederà conto dei comportamenti dei suoi dipendenti” convolti nei fatti di 33 anni fa.

Daria Bonfietti

Bonfietti ha anche ricordato che da poco più di un mese la Francia ha finalmente risposto alle rogatorie inviate dai magistrati di Roma, che stanno indagando nuovamente sulla strage. I magistrati potranno interrogare 14 avieri che erano in servizio la sera del 27 giugno 1980 nella base di Solenzara in Corsica. Qualche settimana fa, Andrea Purgatori su Huffington post ha riportato il colloquio con uno degli avieri che si dice convinto che la Francia non sia responsabile dell’abbattimento e che i colpevoli debbano essere cercati in Italia o negli Usa. Nel basso Tirreno, quella sera, si trovava anche la portaerei statunitense Saratoga: le autorità americane hanno sempre detto che il 27 giugno rimase alla rada nel porto di Napoli con i radar spenti.

Tornando alle celebrazioni, il programma di Arte memoria viva sarà aperto giovedì 27 giugno alle 21,30 da Amiri Barka, al secolo Leroi Jones, poeta, autore teatrale e attivista politico afroamericano, con il concerto “Amiri Baraka word music” (unica data italiana), accompagnato in formazione jazzistica da René McLean, D.D. Jackson, William Parker, Pheeroan Ak Laff.

Quest’anno Judith Malina sarà ospite d’eccezione della rassegna “Dei teatri, della memoria”, che si aprirà il 3 luglio con il “Pantani” del Teatro delle Albe.

La rassegna si chiuderà sabato 10 agosto con “La notte di San Lorenzo”, serata di poesie a cura di Niva Lorenzini. Tutti gli eventi sono a ingresso libero e si svolgono nello Spazio antistante il Museo per la Memoria di Ustica, nel Parco della Zucca, in via di Saliceto 3/22.

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.