Ustica, Alfano firma 4 rogatorie internazionali


Il ministro della giustizia, Angelino Alfano, ha firmato e inoltrato oggi quattro rogatorie internazionali sul caso Ustica. Le rogatorie – a quanto si è appreso da fonti vicine al ministero – riguardano gli Stati Uniti, la Francia, il Belgio e la Germania. A chiederle è stata la procura della Repubblica di Roma per l’inchiesta sulle cause del disastro del Dc9 Itavia.
La notizia è stata accolta con soddisfazione da Daria Bonfietti, Presidente dell’associazione dei familiari delle vittime, che ha ribadito l’importanza di un supporto delle istituzioni e della politica alle iniziative della magistratura.

La notizia su Le Figaro “Francia sotto accusa”

“La Francia nuovamente accusata nella tragedia di Ustica”: questo il titolo di un articolo che il quotidiano francese Le Figaro oggi dedica alla decisione della giustizia italiana di inviare due rogatorie a Francia e Stati Uniti per tentare di stabilire la verità nel disastro aereo del Dc9 Itavia che il 27 giugno del 1980 causò la morte delle 81 persone a bordo. Commentando le eventuali responsabilità della Francia nella tragedia, Le Figaro ricorda che Parigi ha già risposto a tredici rogatorie affermando che nessuno dei suoi caccia dell’aeronautica militare “pattugliava quel settore al momento del dramma”. L’affermazione del quotidiano intende rispondere alle accuse ribadite anche recentemente dall’ex presidentedella Repubblica, Francesco Cossiga, che afferma di aver saputo a suo tempo dal capo dei servizi dell’epoca generale Martini che il missile che avrebbe abbattuto l’aereo dell’Itavia era francese.
Nei giorni scorsi, il portavoce del ministero degli Esteri francese, Bernard Valero, ha detto che Parigi è pronta a “cooperare pienamente, come già fatto in passato” sul disastro aereo di Ustica non appena riceverà una richiesta ufficiale da parte dell’Italia.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.