Una riflessione sulle origini. Edipo protagonista di Màntica 2016.

aurora

Bologna, 28 nov.- Torna da domani fino al 5 dicembre Màntica, l’osservatorio ideato da Chiara Guidi della Socìetas Raffaello Sanzio, giunto quest’anno alla sua nona edizione. Osservatorio, e non festival, perché la scelta di dare questo nome preciso ha un motivo ben radicato e connesso con l’offerta culturale: “Non c’è niente che abbia la velleità di mostrare spettacoli originali o spettacoli diversi: c’è una necessità che porta il tema, che coagula presenze diverse con una prospettiva a 360 gradi”, ha detto la Guidi ospite a Solaris.

A fare da collante alla varietà di offerte in programma è il tema centrale di questa edizione di Màntica: quest’anno incontreremo la figura di Edipo (“La condanna dell’origine”, laboratorio di vocalità e montaggio sonoro condotto da Chiara Guidi e Scott Gibbons, che da diversi anni collabora con la Raffaello Sanzio, è ispirato proprio al testo originale di Sofocle) come “ritrovato nella domanda che pone l’uomo rispetto alla propria necessità dell’esistenza/identità di sè”. Quella che è la domanda primordiale all’oracolo di Delfi dell’uomo sulla propria origine, si configura in un atto di resistenza per non potersi mai estinguere e poi connettersi all’opera d’arte che, appunto, “non dà risposte e non ha niente a che fare con la comunicazione. Pone domande. Resiste.

Ne consegue un programma dall’aspetto multiforme e con sfaccettature di carattere anche antropologico:  Màntica si muoverà infatti tra teatro, arti visive, musica, cinema e danza offrendo incontri, dialoghi sul ritorno alle origini e sull’unione tra uomo e natura, concerti di launeddas e musica basca, corsi di danza tradizionale sarda e spettacoli (non mancheranno delle performance della scuola Mòra, diretta da Claudia Castellucci), videoinstallazioni.

Funzione dell’Osservatorio, sempre a detta della Guidi, è di “connettere le parti delle differenze in un intero armonico che non annulla le parti ma le rende fondamentali per poter avere la forza e la consistenza di un intero”.

Ascolta l’intervista ai microfoni di Solaris:

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.