Ugo Tognazzi. Dalla Cineteca sei film in Piazza Maggiore

Bologna, 4 ago. – Omaggio a Ugo Tognazzi della Cineteca di Bologna che, per la rassegna ‘Sotto le stelle del cinema‘ organizzata in piazza Maggiore, ha in programma la proiezione di sei film interpretati dall’attore lombardo, morto a Roma nel 1990.

Il primo appuntamento, sabato 5 agosto, è con La voglia matta (1962), regia di Luciano Salce, con Catherine Spaak; al centro, lo scontro generazionale tipico di quegli anni.

Domenica 6 agosto, La vita agra (1964), di Carlo Lizzani, tratto dal romanzo di Luciano Bianciardi: un uomo arriva a Milano e, “invece di cambiare il mondo, sarà solo lui a cambiare”, come ne parlava Lizzani.

Lunedì 7 agosto, Venga a prendere il caffè da noi (1970), di Alberto Lattuada, che volle mettere alla berlina “un essere volgare”, che “non ha altri interessi al di fuori del sesso e del cibo”; sarà preceduto da ‘Il professore’, episodio di Marco Ferreri dal film Controsesso (1964).

Martedì 8 agosto, il Bernardo Bertolucci di La tragedia di un uomo ridicolo (1981), un film sull’Italia di allora: “in Italia si è così tragici che si è ridicoli. E quando ci si vede così ridicoli, si ridiventa tragici”, disse allora Bertolucci.

Mercoledì 9 agosto, Nell’anno del Signore di Luigi Magni (1969), con l’esecuzione di due carbonari nella Roma pre-risorgimentale, con un grande Nino Manfredi e Alberto Sordi.

Giovedì 10 agosto si comincia con “Il complesso della schiava nubiana” di Franco Rossi, tratto dal film I complessi (1965), poi l’ultimo omaggio a Tognazzi: Il vizietto (1978) di Édouard Molinaro, con Michel Serrault, per giocare con garbo sul tema dell’omosessualità, allora considerata materia scabrosa.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.