Traffico in tilt in via Alessandrini, e martedì protestano gli autisti Tper

Bologna, 8 dic. – “No, no da qui non si può passare“. Ore 13 spaccate, centro di Bologna. Su via Irnerio un vigile si sgola a più riprese e sbarra la strada alle auto che vogliono girare in via Alessandrini. Ma di lì non si può passare davvero, vigile o non vigile, e questa volta non è colpa delle proteste degli ambulanti della Piazzola. Su via Alessandrini, e poi a girare su via Ciro Menotti, decine di mezzi sono già fermi imbottigliati, e i conducenti si sfogano come possono. Chi a colpi di clacson, chi chiedendo al vicino di coda cosa sta succedendo. Il motivo? “Il parcheggio di Piazza VIII Agosto è pieno, appena un posto si libera viene immediatamente occupato ma intanto in fila si stanno accumulando auto su auto”, dice sconsolato l’addetto in pettorina gialla che gestisce il flusso a pochi metri dall’imbocco sotterraneo. E così i vigili non possono fare altro che piazzarsi in mezzo a via Irnerio e bloccare l’ingresso di via Alessandrini, con buona pace di chi spera di poter entrare nel parcheggio sotterraneo di Piazza VIII Agosto.

“I vigili in via Irnerio servono certamente, ma solo a curare la febbre alta – commenta Alberto Ballotti della Filt-Cgil – ma quando gli automobilisti arrivano lì e vogliono tutti parcheggiare in VIII Agosto non c’è già più niente da fare. Bisogna fermarli molto prima, e distribuire i flussi su tutti i parcheggi della città”. “Su via Irnerio qualcosa è stato fatto per quanto riguarda il flusso degli autobus che oggettivamente adesso è meno impattante, ma niente è stato fatto per gli automobilisti, che sono troppi e che vogliono tutti parcheggiare in centro”, spiega Max Colonna della Uil Trasporti. Colonna ricorda anche la promessa dell’assessore ai trasporti Priolo di installare sui viali ‘pannelli intelligenti’ capaci di raccontare a chi sta in auto quali sono i parcheggi con più posti liberi, e smistare così il traffico evitando ingorghi. “Per ora però siamo ancora alle promesse”.

traffico-via-irnerio

Il Comune da tempo si sta impegnando per risolvere la questione di via Irnerio, con il traffico che si fa sentire soprattutto nel weekend. Per questo l’assessore Priolo a ottobre aveva annunciato un presidio fisso di vigili proprio tra via Irnerio e via Alessandrini. I problemi in parte sono stati risolti, ma non tutti. E così, dopo una lunga trattativa, i sindacati degli autisti dei bus Tper hanno annunciato quattro ore di sciopero per martedì prossimo dalle 10.30 alle 14.30. A incrociare le braccia Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Faisa-Cisal. Ad eccezione di Usb c’è tutto l’arco delle sigle rappresentative degli autisti dell’azienda di via Saliceto. I lavoratori chiedono soluzioni immediate al problema del traffico in città. Anche perché, spiegano, “in determinati giorni e orari le condizioni toccano livelli tali da ripercuotersi sulla salute psico-fisica di chi sta al volante”. “Il nuovo Assessore alla Mobilità – attaccano i sindacati – nonostante l’iniziale buona volontà e disponibilità al dialogo sinora non ha tradotto in fatti gli impegni presi”.

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.