Torna Live Arts Week VII: “Sta ad ognuno di noi avere un relazione con ciò che accade”

Bologna, 16 apr. – Da mercoledì 18 a sabato 21 aprile, Bologna torna al centro dell’arte contemporanea con la settima edizione di Live Arts Week, quattro giorni a cura di Xing, dedicati alle live arts (performance, ambienti, concerti, expanded cinema, con date uniche, produzioni e anteprime) presentate da personalità di spicco della ricerca contemporanea internazionale.

Il cuore del programma si svolgerà presso l’Ex Gam (piazza Costituzione, 3) la storica sede della Galleria d’Arte Moderna di Bologna che ospitò nel 1977 una delle performance più celebri di Marina Abramović e Ulay, ma saranno anche altri i luoghi coivolti come le gallerie di via Azzo Gardino, P420, Localedue, CarDrde o Tripla composta da”tre vetrine anomale nella strada del passeggio, in via Indipendenza” dove si potrà vedere l’azione perfomativa di Paolo Bufalini e Filippo Cecconi, “perchè una performance può essere una forma di spettacolo ma anche un allenamento dell’occhio. Sta ad ognuno di noi  avere un relazione con ciò che accade” racconta Silvia Fanti di Xing ai microfoni di Piper.

Sotto il segno dell’immaterilità anche Bad Mood di Krõõt Juurak una performance incentrata sull’umore, in questo caso il cattivo umore che si spargerà da Mambo in tutti i suoi spazi e tra tutto il suo staff.

Ma ci saranno anche azioni più precise, come quella di Godiepall & Pals (DK) al Padiglione dell’Espirit Nouveau dove verrà installato “un piccolo village basato sulla sua collezione privata di oggetti, con i quali verrano creati degli accadimenti e delle relazioni.”

Il racconto del programma a cura di Silvia Fanti (Xing):

BIGLIETTI
Ex GAM
biglietto intero: €12
biglietto ridotto per -25 e studenti: €5
altre sedi: entrata libera

Programma completo:

www.xing.it
facebook.com/xing.it
twitter.com/liveartsweek

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.