Torna l’abbonamento bici+treno. Dove, come e quanto?

Bologna, 25 mar. – E’ acquistabile da oggi, 25 marzo, l’abbonamento annuale bici+treno. Il nuovo abbonamento “Mi muovo bici in treno” costa 60 euro all’anno, a fronte dei 122 di quello precedente, la cui cancellazione, nel dicembre dello scorso anno, aveva portato alla protesta di Sara Poluzzi e di diverse associazioni che ha raccolto decine di migliaia di firme a sostegno.

L’abbonamento, valido per i soli residenti in Emilia Romagna, può essere acquistato nelle biglietterie delle stazioni ferroviarie e, a Bologna, nelle biglietterie di Tper dell’autostazione, di via Lame e in via IV Novembre. Per l’acquisto è necessaria la carta d’identità che attesti la residenza in regione: per questo non è possibile acquistare l’abbonamento nelle biglietterie automatiche.

Con il nuovo abbonamento la Regione ha deciso di introdurre anche un buono spesa del valore di 100 euro per l’acquisto di biciclette pieghevoli. Ne avranno diritto i titolari degli abbonamenti annuali personali fino ad un massimo di 1000 richiedenti. Come spiega una nota di Trenitalia, il trasporto di biciclette pieghevoli (dimensioni massime 80x110x140 cm) resta gratuito.

Questa mattina, durante Sulla bocca di tutti, siamo andati in stazione centrale insieme a Sara Poluzzi e abbiamo fatto il punto sulle nuove sfide della campagna. L’obiettivo è quello di arrivare ad una uniformità nazionale della tariffazione per il trasporto delle biciclette. In alcune regioni infatti il trasporto è gratuito (Puglia, Marche e Valle d’Aosta), in altre vi è un abbonamento agevolato (Emilia Romagna e Lombardia), in altre ancora non vi è nulla di dedicato.

In Emilia Romagna, l’abbonamento dovrebbe entrare in vigore dal primo di aprile ma, come ci ha confermato Sara Poluzzi, si può convalidare dal momento stesso dell’acquisto.

      Sara Poluzzi

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.