Tom Barman: intervista “soft electric” al frontman dei dEUS

deus

25 nov. – Domenica sera a Gingerale abbiamo raggiunto telefonicamente Tom Barman, fondatore e frontman storico dei dEUS. Per niente nuova ai palchi italiani, la band di Anversa porterà il suo indie rock a Bologna stasera, per un concerto molto particolare che si terrà al Teatro Antoniano. Il tour è infatti intitolato Soft Electric: un rallentamento dopo più di venti anni di carriera vissuti al massimo? Dopo aver accolto con molta ilarità il riferimento alla sua “terza decade di attività”, Tom Barman ci ha spiegato che cosa ha spinto la band a ripensare i brani in chiave soft electric e cosa dobbiamo aspettarci dalla nuova veste live.

I dEUS sono un gemma rara nel rock indipendente europeo: impeccabili nel lungo cammino di sperimentazione, dal grunge degli esordi al folk, al jazz fino al prog, senza mai perdere il tiro indie rock. Visto che eravamo in vena di riflessioni, abbiamo chiesto a Barman quanto spazio è rimasto per intraprendere nuove strade. È sempre una sfida, è stata la risposta di Tom, le nuove strade ci sono e così la voglia di sperimentare. È quello che sta facendo grazie a TaxiWars, progetto parallelo in cui canalizza la sua passione totale per il jazz.

Di quante band del Belgio seguiamo ancora l’evolversi della carriera e ascoltiamo i dischi sin dagli anni 90? Barman e soci sono di certo un gruppo unico per provenienza geografica. Tenendo conto di questo, abbiamo approfittato della prospettiva di Tom per chiedere un parere sull’Europa vissuta in tour bus e sul suo attuale fermento musicale. Da esperto viaggiatore e fine osservatore, il cantante ha condiviso con noi una certa nostalgia sul passato, un’opinione molto lucida sulla globalizzazione che ha investito anche il suo ambito e un dichiarato amore per l’Italia che ha girato da Sud a Nord.

Gingerale vi augura un buon ascolto di questa intervista a Tom Barman, uomo dall’affabilità disarmante e musicista che con passaporto non britannico si è ritagliato un posto nella storia dell’indie rock europeo. Una sfida che i dEUS hanno vinto con grande stile.

In attesa del live dei dEUS al Teatro Antoniano, potete ascoltare il resto della puntata di Gingerale qui.

Emily Clancy e Federico Pirozzi

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.