Tagli alle scuole. Bimbi senza prolungato e genitori preoccupati

mamme-scuola-tagli Foto di Radio CIttà del Capo

Bologna, 5 giu. – Tagli ad ogni ordine e grado. Il prossimo anno scolastico rischia di aprirsi come molte classi a part time alla scuola dell’infanzia e senza tempi prolungati nelle prime e seconde classi delle scuole medie.

Insieme a Cgil e Cisl insegnanti e genitori hanno incontrato i dirigenti dell’Ufficio scolastico provinciale e regionale, Maria Luisa Martinez e Stefano Varsari che hanno promesso di portare la situazione all’attenzione del Ministero. Non solo i casi più urgenti, ma anche una critica generale ad un sistema che non regge più: a Bologna e provincia il numero degli iscritti alle scuole continua a crescere, più che in altre parti d’Italia, ci spiega Francesca Ruocco della Flc Cgil, mentre gli organici non crescono oppure, come lo scorso anno, crescono di pochissimo.

All’incontro erano presenti anche i sindaci di Casalecchio, Marzabotto e Valsamoggia.

Secondo quanto riferito finora dal Provveditorato nel prossimo anno scolastico 26 classi nella scuola dell’infanzia potrebbero diventare part time, così come 36 classi delle medie che perderebbero il tempo prolungato. Anche la richiesta di 44 nuove classi a tempo pieno nella scuola primaria è stata, nuovamente, rifiutata.

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.