Sunrise bike pride. All’alba in 600 pedalano per Bologna

sunrise bikeBologna, 6 giu. – Si aspettavano 500 ciclisti, ne sono arrivati almeno 100 in più. E gli organizzatori del Sunrise bike pride, la pedalata all’alba di Bologna, stamattina “quasi non credevano ai loro occhi”. I 600 ciclisti, e stavolta niente maltempo come l’anno scorso, sono “un risultato incredibile, al di là delle attese” di Uisp e Ciclistaurbano.com.

La pedalata è partita alle 5.31, orario ufficiale dell’alba di oggi, da piazza Carducci, e scortata dalle moto della Polizia municipale una marea rossa (come il colore delle maglie ufficiali della Sunrise) ha invaso il centro: via Santo Stefano, via D’Azeglio, piazza Maggiore, le Due torri, la nuova Strada Maggiore; tutto “senza caos e traffico, impossibile in altre ore del giorno”.
Gongola l’assessore alla Mobilità Andrea Colombo: “Sono contento che i numeri siano in crescita e sono orgoglioso che una iniziativa partita da Bologna si stia espandendo in tutta Italia e anche in Europa. Spero che vedere una città così bella con questa luce meravigliosa possa convincere sempre più bolognesi ad usare la bici tutti i giorni”.

Oggi c’erano mountain bike, bici da corsa, grazielle. Per Davide Mazzocco di ciclistaurbano.com, “questo è lo spirito che anima la Sunrise. Neanche noi ce l’aspettavamo così bella quest’anno, Bologna si è veramente superata”. C’erano anche ciclisti delle società bolognesi, coinvolte dalla Lega Ciclismo della Uisp. Al termine rinfresco con frutta e un caffè. Alle 7.30 della Sunrise non c’era già più traccia (Dire).

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.