Spin Time Labs. L’occupazione dove don Zuppi è di casa

Bologna 10 dic.- Spin Time Labs è una grande occupazione che si trova nel cuore di Roma, nella zona tra piazza Vittorio e l’Esquilino. E’ un palazzo dell’ex Inpdap di 16mila metri quadri, lasciato in abbandono per una decina di anni e occupato da circa due anni. Non solo occupazione abitativa anche se ci vivono 180 nuclei familiari di cui circa il 70% sono migranti. Action, che gestisce l’occupazione, ha lavorato per realizzare a piano terra degli sportelli di utilità sociale non solo per gli occupanti: una scuola popolare, servizi di tutela alla salute con i medici senza camice, servizi di difesa legale per il lavoro e per gli immigrati. C’è anche un auditorium che viene utilizzato per le iniziative ma viene affittato per dibattiti delle realtà del territorio.

Allo Spin Time Labs il nuovo arcivescovo di Bologna che si insedierà sabato 12 dicembre è di casa. “Con don Matteo ci conosciamo da alcuni anni – spiega Paolo Perrini – lui è venuto da solo, senza che noi lo invitassimo, a visitare gli occupanti che già si rivolgevano alle parrocchie”. “Ha lavorato da subito per diminuire gli attriti tra i cittadini che hanno pagato le loro case, e che ormai in zona sono rimasti pochi, e gli abitanti dell’occupazione”. Insomma per Spin Time Labs la partenza di don Zuppi è “una perdita”: “Mi ha chiamato per dirmi che domani verrà a salutarci – prosegue Paolo – ma siamo convinti che la sua presenza a Bologna potrebbe essere utile per sciogliere il nodo tra legalità, legittimità delle azioni illegali e illegalità”.

spin time lab

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.