C’è del marcio in S. Viola?

A Bologna c’è una fabbrica di bitume in mezzo a case, scuole, giardini e campi sportivi. La fabbrica è la Sintexcal di via Agucchi, attiva nel quartiere S. Viola dagli anni ’50. La prevista delocalizzazione a Sala Bolognese è andata in fumo. Nel video della redazione di RCdC alcune voci sulla situazione attuale: dai rappresentanti del Comitato Ambiente S. Viola all’assessore provinciale all’ambiente Emanuele Burgin.
Da un gruppo di abitanti della zona è nato un comitato che ne chiede il trasferimento: nel 2005 ha presentato una petizione firmata da 1500 cittadini e da allora il Comitato Ambiente S.Viola raccoglie materiale per informare i cittadini e chiede alle istituzioni la delocalizzazione dell’impianto industriale che produce la materia prima dell’asfalto stradale.

Fino a pochi mesi fa sembrava si fosse trovata una possibile soluzione: la Sintexcal sarebbe stata trasferita a Sala Bolognese in un’area industriale ecologicamente attrezzata. Ma a fine ottobre il sindaco di Sala Bolognese, su pressione dei suoi cittadini, ha deciso lo stralcio dell’accordo già firmato.
Il progetto di delocalizzazione prevedeva la possibilità dell’azienda di realizzare case sull’area dell’attuale stabilimento, il rimborso al comune di Sala Bolognese di 100.000 euro dalla Sintexcall e quello di 50.000 dal comune di Bologna.

Dopo il fallimento di questo accordo si cerca una nuova soluzione. Azienda, istituzioni e abitanti del quartiere sono concordi nel vedere in una nuova delocalizzazione la soluzione migliore, ma per il momento non sembrano esserci proposte concrete .

Nel frattempo si avvicina la data di scadenza dell’autorizzazione alle emissioni in atmosfera per l’impianto di S.Viola. La Provincia promette maggiori restrizioni che potrebbero costringere la Sintexcal a rendere meno inquinante il vecchio impianto.

Il video è stato girato e montato da Damiana Aguiari e Annalisa Perrone.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.