Simenon in musica e fumetto: le verità di Bébé Donge

Foto di Ilaria Magliocchetti Lombi. Art di Valentina Griner.

Un collettivo di musicisti, sceneggiatori, fumettisti, registi e attori per un lavoro che spazia dalla musica al fumetto: è Le verità di Bébé Donge, esordio che si lega a doppio filo alla trama dell’omonimo romanzo noir dello scrittore belga Georges Simenon, in cui la protagonista (Bébé Donge, appunto) tenta di uccidere suo marito avvelenandolo senza evidenti motivazioni.

Fiammetta Jahier, Federico “JolkiPalki” Camici; Emiliano Bonafede; Tommaso Calamita e Giuseppe Coglitore hanno composto un album di dieci tracce ricamato attorno ad un sound che strizza l’occhio alle colonne sonore italiane e francesi degli anni ’60 e ’70, con frequenti virate verso rock’n’roll, garage e rythm’n’blues. In modo complementare, la fumettista Valentina Griner, con la supervisione di David Vecchiato, hanno realizzato un fumetto che, intersecandosi con i brani che rappresentano i 10 momenti clou del romanzo, prova a ridare vita (e voce) alle vicende della tormentata Bébé Donge.

Ma non solo musica e fumetto: il collettivo ha pensato ad una forma live che coinvolga anche il video, con i lavori del videomaker Gianfilippo Guadagno, coordinati dalla regia di Simone Iovino e Silvia Spernanzoni, che si concretizzano in un mockumentary in cui diversi personaggi presenti nel romanzo, interpretati da un cast di attori, raccontano le loro sensazioni sul caso Bebé Donge.

Fiammetta e compagni hanno presentato “Le verità di Bébé Donge” lo scorso venerdì al Monk Club di Roma, e noi abbiamo parlato con loro pochi giorni prima, durante Palomar:

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.