Sgomberato Eat the rich. “Ci hanno portato via di peso”

unicum sgombero bolognaBologna, 7 mag. – Occupazione in mattinata, sgombero nel primissimo pomeriggio. L’occupazione dell’ufficio vendite Unicum di via Fioravanti è finita in poche ore. Alle due del pomeriggio poliziotti e carabinieri si sono presentati in forze di fronte all’ufficio occupato dagli attivisti di Eat the rich e hanno proceduto allo sgombero del piccolo stabile. A partecipare all’operazione 30 agenti in tenuta anti sommossa.

“Questa mattina abbiamo incontrato la proprietà esplicitando la nostra volontà di andarcene entro la sera – spiega un attivista – Eppure è stato deciso per lo sgombero immediato, una scelta che riteniamo assurda. Gli agenti sono entrati dentro l’ufficio e ci hanno portato via di peso, uno alla volta”.

eat the reach

Gli attivisti avevano scelto l’ufficio Unicum per la critica che Eat the rich muove alla riqualificazione del comparto dell’ex mercato ortofrutticolo del Navile, rilanciato proprio ieri dal Comune con l’anticipazione di 3,3 milioni di euro: “Caso esemplare di speculazione e profitto del territorio, sulla pelle dei residenti. Un progetto che avrebbe voluto riqualificare e ridisegnare il quartiere”, si legge nel comunicato. “Con le nostro mense rifiutiamo tutti i giorni il cibo di lusso – spiega un attivista – L’occupazione temporanea di oggi punta il dito contro il simbolo delle case di lusso, accessibili a pochi. Questo ufficio è il simbolo del fallimento di un progetto che punta a vendere appartamenti a 4 mila e 300 euro al metro quadro”.

eat the rich sgombero

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.