Sette milioni di appalti irregolari in Emilia Romagna

Bologna, 13 apr. – Appalti irregolari per sette milioni, la scoperta di 466 ‘evasori totali’ e 1.600 lavoratori non in regola, di cui circa la metà completamente in nero. Sono alcuni dei numeri presenti nel bilancio operativo 2014 della Guardia di Finanza in Emilia-Romagna, che ha accertato in un anno 1.586 reati tributari, denunciando 1.218 persone.

Le verifiche fiscali fatte dalle Fiamme Gialle sono state poi 1.377 e 36mila i controlli sul rilascio dello scontrino, con irregolarità rilevate in un caso su quattro (26%). Sono state 3.000 le richieste di intervento al 117, più di otto al giorno. In tema di contrasto all’evasione, sono stati sequestrati valori per 18 milioni, e oltre agli evasori totali, di cui circa 200 in forma societaria, 48 sono state le evasioni fiscali internazionali riscontrate. Passando alle verifiche sull’impiego dei fondi europei, sono state 189 le denunce con contributi indebitamente percepiti per oltre 10 milioni; per l’impiego di incentivi nazionali, invece, sono risultati 61 i milioni indebitamente percepiti, con 33 milioni sequestrati e 113 denunce.

Per gli appalti pubblici assegnati irregolarmente sono state denunciate 28 persone. Gli approfondimenti nel settore dei finanziamenti del servizio sanitario nazionale hanno consentito di accertare frodi per due milioni, con 61 denunce, mentre 20 sono quelle legate alle frodi nella ‘spesa previdenziale’. E’ di 978mila euro la somma sequestrata nell’ambito dei reati contro la pubblica amministrazione, con 198 denunce, 12 arresti (di cui tre per peculato, due per concussione). I danni erariali segnalati ammontano a 134 milioni di euro e riguardano 2.700 persone, la stragrande maggioranza, 2.400, risultano occupare indebitamente alloggi di edilizia residenziale pubblica. Le verifiche sui ‘falsi poveri’ hanno scoperto violazioni per 1,8 milioni.

Nell’ambito dell’antiriciclaggio sono state approfondite 2.388 operazioni finanziarie ‘sospette’ con 109 contestazioni; 143 sono state le indagini per riciclaggio, 11 le persone denunciate, 9 gli interventi contro l’usura, con 26 denunce; nel settore fallimentare sono state 404 le denunce, con distrazioni di patrimoni per 5,4 milioni e 31,3 milioni sequestrati; 141 le denunce per reati societari, bancari e finanziari. Nel contrasto alla criminalità organizzata sono stati fatti 135 accertamenti patrimoniali nei confronti di 232 realtà, tra cui 55 società. I sequestri in tale contesto sono stati di 25,3 milioni, le confische 6 milioni. Per il contrasto ai traffici illeciti, i finanzieri hanno sequestrato oltre 2 tonnellate di droga, la maggior parte hashisc e marijuana: 866 le denunce, 76 gli arresti. I reparti del corpo hanno anche individuato e sequestrato in un anno 68 armi detenute illegalmente, tra cui 26 pistole, 41 fucili, una mitragliatrice. L’attività sui reati ambientali ha consentito di sequestrare 250.000 kg di rifiuti speciali, con 69 violazioni penali.

(Ansa)

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.