Sequestrato centro benessere a Imola per sospetta prostituzione

Avrebbe nascosto un ‘giro’ di prostituzione il centro benessere ‘D’Oriente’ di via Lambertini, a Imola, chiuso e posto sotto sequestro dai carabinieri. Il provvedimento è scattato su disposizione del Gip di Bologna Rita Chierici, in seguito alla richiesta del Pm Giampiero Nascimbeni che ha coordinato le indagini dell’Arma. Secondo l’accusa, nella struttura le ragazze incaricate dei massaggi si sarebbero prostituite con alcuni clienti, sotto la direzione di uno staff composto da cinque donne, tutte cinesi fra i 28 e i 41 anni, residenti tra Imola e Faenza. Nei loro confronti è stata disposta la misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Bologna, per favoreggiamento e sfruttamento aggravato della prostituzione. Le ragazze che si prostituivano, secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, venivano fatte ‘girare’ fra diversi centri massaggi, anche in altre città del Nord Italia. Per incrementare il giro di clienti, i massaggi hard praticati nel centro benessere erano pubblicizzati su siti web specializzati, attraverso foto e frasi molto esplicite. (ANSA).

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.