Università. Giannini rassicura Dionigi: “Nessun taglio al finanziamento ordinario”

Giannini

Stefania Giannini accanto a Dario Franceschini

Bologna, 1 ott. – “Non si tocca minimamente il fondo di finanziamento ordinario”. Il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini stempera così la polemica sollevata dal rettore dell’Università di Bologna Ivano Dionigi sulla possibilità di nuovi tagli all’università, bollando le preoccupazioni del rettore come “un allarme infondato”.

Dionigi e la Conferenza dei rettori avevano reagito duramente all’ipotesi del governo di una nuova spending review nel settore dell’istruzione che avrebbe comportato tagli alle università italiane per 400 milioni. “Nuovi tagli alle università nel 2015? Una notizia sinistra e sciagurata, se confermata sarebbe una scelta politica inaccettabile”, aveva dichiarato il rettore ai cronisti di Repubblica Bologna.

Dionigi

Ivano Dionigi accanto al direttore del Corriere Ferruccio de Bortoli

Ai timori del rettore, in particolare a quelli sul fondo di finanziamento ordinario, ha risposto questa mattina il ministro Giannini, a margine della presentazione dell’iniziativa “Libriamoci” per promuovere la lettura nelle scuole, avvenuta nell’aula absidale di Santa Lucia alla presenza del ministro della Cultura Dario Franceschini e dello stesso Dionigi. “La revisione dei conti che il Miur ha consegnato la settimana scorsa al Presidente del Consiglio e al ministro dell’Economia è basata su altri criteri” ha detto il ministro ai cronisti. “Si va ad agire sui costi intermedi che riguardano tutti i settori, dal Ministero agli enti che gli appartengono” è la rassicurazione di Giannini. Le spese intermedie riguardano per esempio la manutenzione ordinaria dei locali, le consulenze legali, le missioni del personale e altri costi accessori. “Stiamo cercando di non intaccare le voci importanti, quindi il fondo per le Università, il fondo per la Ricerca, tutto quello che per le scuole serve per il miglioramento dell’attività formativa” ha detto il ministro. Secondo Giannini le preoccupazioni dei rettori sarebbero figlie di una “confusione” che “deriva dal fatto che si parla di decisioni non ancora assunte“.

      Giannini_tagli

 

In ogni caso, questa mattina dopo la conferenza Dionigi ha colto l’occasione della presenza del ministro per chiederle un incontro. A riguardo il ministro ha sottolineato come “abbia le idee ben chiare” ma che ascolterà le parole del rettore.

 

Beniamino Della Gala

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.