Scontri per Visco a Bologna, in 30 verso il processo

Bologna, 4 ago. – Trenta avvisi di fine indagine sono stati notificati dalla Procura ad attivisti dei collettivi che il 18 ottobre parteciparono alla contestazione a Bologna al presidente di Bankitalia Ignazio Visco. Durante gli scontri per le strade, 19 tra poliziotti e carabinieri finirono in ospedale. Lo riferisce la stampa locale: resistenza, violenza, lesioni a pubblico ufficiale, lancio di oggetti pericolosi e manifestazione non autorizzata sono i reati contestati ad esponenti di Tpo, Labas e Hobo.

In piazza Cavour, dove il corteo si era spostato per boicottare un presidio di Forza Nuova, furono anche lanciati fumogeni ad altezza uomo e due poliziotti furono feriti. La giornata di protesta terminò con un ‘assedio’ alla questura, dopo che un manifestante era stato arrestato. L’avviso di fine indagine è l’atto che di solito precede la richiesta di rinvio a giudizio (Ansa).

video – Antifascisti contro Visco e Forza Nuova. Scontri, feriti e un arresto
De Pieri: “Se questa è la casta che ci condanna bene essere imputati”

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.