Sanità. La Regione vuole tagliare le liste d’attesa per gli interventi oncologici

ospedale maggiore

Bologna, 14 mar. – Dopo visite specialistiche ed esami, ora la Regione punta a tagliare le liste d’attesa per i ricoveri programmati.

Il presidente della Regione Stefano Bonaccini, insieme all’assessore alla sanità Sergio Venturi, e alla direttrice generale Licia Petropulacos hanno presentato il nuovo piano, che ha l’obiettivo di garantire un ricovero in 30 giorni per il 90% delle persone affette da patologie neoplastiche che necessitano di intervento chirurgico programmabile. Lo stesso nei casi più gravi in cui siano richieste chemioterapia, coronografia, angioplastica coronarica, tonsillectomia e altre prestazioni. Un piano per il quale sono stati stanziati 6 milioni di euro per l’assunzione di nuovo personale.

Tempi certi, dunque, entro la fine del 2017, anche grazie alla completa informatizzazione delle prenotazioni e ad una app dedicata che permetterà di monitorare in tempo reale la propria posizione in lista. Le aziende sanitarie dovranno identificare il Responsabile Unico Aziendale, che sarà garante della corretta gestione delle liste d’attesa, fermo restando la responsabilità del direttore sanitario.

Nel 2016 il 71% degli interventi programmati per patologie neoplastiche è stato effettuato entro 30 giorni. Ora si punta al 90% perché, ha spiegato Venturi, “bisogna tener conto di un 10% di pazienti che prima dell’intervento necessitano di chemioterapia o altri interventi”.

L’80% degli interventi di protesi d’anca invece è avvenuto entro 180 giorni dalla prenotazione e ora si mira, anche per questa prestazione, al 90%.

“Potenziare la nostra sanità, già di grande qualità – ha detto Bonaccini – per avere più servizi, ancora più efficienti e vicini alle reali esigenze delle persone, è un impegno sul quale intendiamo continuare a spingere con forza, dimostrando che una maggiore efficienza vuol dire investimenti e nuova occupazione”.

Due le parole d’ordine invece per Venturi: “Trasparenza ed equità. Bisogna dare tempi certi e prevedibili sul quando un paziente sarà operato e rispettarli”.

Ascoltiamo il suo commento.

      SERGIO VENTURI

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.