Ruspa in spalla e bandiere verdi. I volti del popolo di Salvini

lega 7Bologna, 8 nov. – Sorridenti con la ruspa in spalla, ma anche pronti a scatenarsi alla vista dei contestatori no-Salvini. Alcuni portano nel cuore il sogno dell’indipendenza della “propria terra”, altri si dicono orgogliosamente nazionalisti e fascisti; i primi sventolano le bandiere dei “popoli padani”, i secondi il tricolore. Tutti sembrano avere una sola grande preoccupazione: “l’immigrazione selvaggia”.

Ecco alcune istantanee scattate attorno a Piazza Maggiore.

 Cortei, cariche e feriti. La domenica dei ‘no Salvini’
“Ci hanno tenuti imprigionati per ore”. I 200 no-Salvini bloccati dagli agenti

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.