Roberto ed Elvira si sposano. “I vostri soldi alle cucine popolari”

Bologna 23 giu.- Roberto Morgantini, si sa, è uno che sa stupire. Così che decida di sposarsi dopo 38 anni di vita con la sua compagna Elvira non sembra particolarmente stupefacente. E invece anche questa volta “Morgan” sorprende. Perchè la lista nozze non è fatta di polverose porcellane ( e mai potrebbe esserlo!) ma non è neanche l’invito a sostenere questa o quella associazione, ad esempio quella di cui è vicepresidente che è Piazza Grande. Il sogno questa volta è riuscire a mettere insieme le “cucine popolari”, un progetto di mensa e sostegno a chi è senza fissa dimora e non ha sostegni morali e materiali. Un “sogno” le definisce nell’invito a tutti coloro che sabato parteciperanno alla cerimonia in cappella Farnese a palazzo d’Accursio officiata da Moni Ovadia. In epoca di crowdfunding una scelta più che giustificata.

morgan merola bergonzoni

da sx Roberto Morgantini, Virginio Merola e Alessandro Bergonzoni

Così scrive nella mail che sta arrivando in queste ore nelle caselle di posta elettronica degli invitati: “Per iniziare la raccolta fondi, io e la mia compagna abbiamo deciso di sposarci, dopo 38 anni di vita insieme, proprio per destinare tutti i proventi dei “regali di nozze” alla realizzazione del progetto mensa. La somma necessaria per un anno (almeno) di mensa è di circa 20.000 euro. Vista la buonissima causa, non ho dubbi sulla generosità dei nostri amici, conoscenti e associazioni.”

Roberto chiede qualcosa di più: che anche gli artisti e gli intellettuali della città si facciano carico di questo sogno e aiutino questa buona causa. All’appello ha aderito Stefano Benni che ha garantito un quarto del primo anno di vita delle cucine. Speriamo che altri seguano.

Per chi non lo conoscesse, e sono veramente pochi, Roberto Morgantini è attualmente vicepresidente di Piazza Grande ma per molti anni è stato il responsabile dell’ufficio immigrazione della Cgil di Bologna. Nato in val d’Ossola e figlio di un partigiano è il fratello di Luisa, già vicepresidente del Parlamento Europeo che da sempre si batte per la causa palestinese e tesse relazioni tra Israele, la Palestina e l’Europa.

Chi volesse contribuire al di là del matrimonio può fare un versamento in denaro utilizzando questo IBAN IT39 C070 7202 4080 3100 0182 464

p.s. Per chi scrive questo articolo Roberto è stato un aiuto importantissimo nei primi anni di professione giornalistica. Il suo ufficio immigrati era sempre aperto, agli stranieri innanzitutto, ma anche a noi cronisti che in Morgantini abbiamo sempre trovato un alleato attento e capace di capire i meccanismi della comunicazione con lo scopo di denunciare i tanti canali di sfruttamento di cui sono vittime gli stranieri in città. Quanti palazzinari ci ha aiutato a scoprire e questo è solo un esempio. Da “fonte” è poi diventato un amico e di questo gli sono riconoscente.

Evviva Roberto&Elvira e le cucine popolari!

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.