Rifkin: nucleare in Italia? Vergogna!

2 feb. – Jeremy Rifkin
a Bologna per il Festival dell’Urbanistica attacca Silvio Berlusconi e il possibile ritorno del nucleare. “Vergogna, vergogna, vergogna“, ha detto l’economista e ambientalista Rifkin, “per risolvere il problema energetico con il nucleare bisognerebbe costruire una centrale ogni trenta giorni per sessant’anni”.

Nel suo intervento ha illustrato il suo progetto dell’Architettura per il nuovo Millennio: autoproduzione di energia per ogni edificio e condivisione delle eccedenze con i vicini.

Il no al nucleare spiegato in cinque punti da Rifkin rifkin.

(Trad. simultanea di Maria Pia Falcone)

foto by Pedro Etura

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.