La Regione lancia il patto per “dimezzare la disoccupazione in 5 anni”

Bologna, 20 lug. – La Regione mette in campo poco meno di 15 miliardi di euro per dimezzare la disoccupazione nei prossimi 5 anni. E’ l’obiettivo del patto del lavoro firmato oggi in viale Aldo Moro da istituzioni locali, università, associazioni datoriali, sindacati e forum del terzo settore. Con questi investimenti si punta a creare 120.000 posti di lavoro in cinque anni, mettendone in moto indirettamente altrettanti, con un abbassamento al 4,5% della disoccupazione (oggi all’8,9%).

Nei quasi 15 miliardi di euro ci sono 1,6 miliardi dei fondi europei assegnati all’Emilia-Romagna, ma anche i 1,4 miliardi messi in campo per la tutela del territorio (qui anche i 100 milioni di euro di fondi anti-dissesto della Regione), i 6,8 miliardi sulla mobilità (compresi quelli della gara del ferro) e i cinque miliardi in campo sull’area del terremoto.

“Ma questi sono i fondi di attivazione, ci aspettiamo che gli altri firmatari del patto facciano la loro occupazione”, spiega l”assessore al lavoro Patrizio Bianchi. E ancora: “Mettiamo diversi miliardi a disposizione del territorio, possiamo crescere a ritmi doppi”, sottolinea il presidente Stefano Bonaccini, che presenta il patto come un modello nazionale. Il presidente considera la firma del patto il “suggello” dei primi sei mesi di amministrazione insieme al riordino istituzionale che sarà approvato la prossima settimana. “Stiamo arrivando ai sei mesi di effettivo governo della Regione. Si vedra” quando abbiamo fatto ma credo che abbiamo corso e fatto davvero tanto”.

Nel patto c’è anche una parte su appalti e lotta alla criminalità. “Vogliamo rendere impraticabile in questa regione la concorrenza sleale. Partiremo dall’esperienza positiva del terremoto, semplificandola”, dice l’assessore alla Legalità Massimo Mezzetti, che pensa anche ad una conferenza nazionale per ”esportare” le norme sugli appalti in altre regioni d’Italia.
Per Vincenzo Colla, segretario regionale della Cgil, è importante che venga riconosciuta l’importanza del rispetto dei contratti nazionali.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.