“Paritarie come il Cassero”. Ma il mondo Glbtq vota A

23 mag. – Le scuole paritarie svolgono un servizio pubblico, come il circolo Arcigay Cassero fa in tema di prevenzione dell’Hiv, per questo è giusto che il Comune le finanzi. E’ questo, in sintesi, il pensiero di Benedetto Zacchiroli, consigliere comunale del Partito Democratico, che ha partecipato, come sostenitore della risposta B, all’ultimo confronto in onda sulle nostre frequenze sul referendum di domenica 26 maggio. Per il Nuovo comitato Articolo 33, che sostiene l’opzione A, in onda c’era Isabella Cirelli, presidente del comitato, che ha risposto così a Zacchiroli: “La scuola dell’infanzia non è un servizio, non si può confondere”.

Ascolta la trasmissione

Alle parole di Zacchiroli risponde il presidente del circolo ArciGay Il Cassero, Vincenzo Branà: “I servizi erogati dal Cassero non sono erogati dal Comune, né dalla Regione, né dallo Stato. Il circolo Mario Mieli di Roma negli anni ’80 iniziò a somministrare il test dell’Hiv quando ancora le strutture pubbliche non lo facevano”.

Ascolta

Le associazioni Glbtq bolognesi voteranno A. Arci Lesbica, Famiglie Arcobaleno, Agedo, Arcigay Cassero sosterranno la posizione a favore dell’abolizione dei finanziamenti alle scuole private d’infanzia.

Sulla contesta di domenica ha preso la parola anche il segretario della Camera del Lavoro, Danilo Gruppi, secondo cui il referendum è “una guerra termonucleare in un bicchiere”. “La città è riuscita a spaccarsi come una mela” lamenta Gruppi, per cui qualsiasi sarà l’esito delle urne i problemi non saranno risolti. Insomma, secondo Gruppi, uno scontro eccessivo nei toni ed inutile nelle finalità. Come ripetuto più volte in passato, secondo il segretario di via Marconi, per risolvere il problema dei posti nelle materne, delle lavoratrici precarie e del futuro del welfare cittadino sarebbe stata necessaria un’azione corale verso il Governo centrale. Gruppi ha comunque garantito che domenica andrà a votare ma non ha voluto dire dove metterà la croce. La paura di Gruppi è che il referendum possa portare alla fratture dell’alleanza Pd-Sel.

Ascolta

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.