Referendum. A Bologna vince il Sì di misura. Affluenza al 76%

referendum-costituzionale-4-dicembre-2016-risultati-bologna

Un momento del voto alle Aldrovandi Rubbiani, via Muratori 1

Bologna, 4 dic. – Un’affluenza al voto altissima, che porta al voto 206 mila bolognesi e che archivia l’incubo astensione delle regionali del 2014. Ma soprattutto un’affluenza che, in controtendenza rispetto al resto de paese, fa vincere, di misura, il Sì alla riforma costituzionale voluta da Renzi e Boschi. Poche migliaia di voti in più per il sì non sono certo il plebiscito necessario al Pd per ribaltare l’esito nazionale che ha visto i no attestarsi intorno a quota 60%.

A Bologna alla fine vota il 76,08% degli aventi diritto ( 217.016 elettori su 285.255) , ‘sì’ vince col 52%. Il ‘no’ resta distante col 47%. La differenza è di 10 mila voti.

su-bologna-risultati

In Emilia-Romagna il margine del sì è più risicato, i sostenitori della riforma vincono col 50.38% dei voti. La differenza è di meno di 20 mila voti. Il no vince a Piacenza, Parma, Ferrara e Rimini. Il sì invece invece passa a Bologna, Reggio, Modena, Forlì-Cesena e Ravenna.

Mazzanti: “Il no era nell’aria, il gruppo dirigente del Pd non ha voluto vederlo”

Referendum. Dopo la sconfitta Merola vuole il centrosinistra unito: “Basta autosufficienza”

Che non si trattasse di una normale tornata referendaria lo testimoniano i dati sull’affluenza diffusi durante la giornata. Alle 12 in città aveva votato il 26,7% degli elettori. Per fare un confronto lo scorso aprile al referendum delle trivelle la percentuale definitiva dei votati si era attestata al 36%. Alle 19 i votati sfioravano il 66% (65.91). Alle 23 il dato definitivo: a votare il 77% degli aventi diritto. Dati da comparare con le consultazioni politiche o amministrative. Alle europee del 2014 a Bologna votò il 70,4%. Al ballottaggio del 19 luglio 2016, quando i bolognesi furono chiamati a scegliere tra Merola e Borgonzoni, votò il 53,17%.

A Bologna vince il sì, ma il no festeggia con un corteo e fuochi d’artificio

merola-vota-referendum-4-dicembre-2016

Pochissime le dichiarazioni dei politici durante la giornata. Il sindaco Merola, al voto alle Aldrovandi Rubbiani, ha distribuito gran sorrisi e strette di mano, ma nulla di più. Romano Prodi invece si è intrattenuto con i cronisti. “Durante le elezioni non si può dire niente. Si devono solo fare gli auguri che tanti vadano a votare, che votino bene e che dopo questa campagna elettorale così accesa si ricompongano le cose nel Paese”. Accompagnato dalla moglie Flavia, il padre dell’Ulivo ha votato nel suo seggio nel centro di Bologna. Prodi si è intrattenuto a parlare brevemente con alcuni elettori incontrati al seggio ed ha risposto alle domande di una tv cinese che segue il referendum italiano. “Oggi si può dire – ha aggiunto il professore – che l’Italia avrà sicuramente un bel futuro”. Proprio l’ex presidente del consiglio aveva preso posizione a favore del referendum a tre giorni dal voto.

Preparati al Referendum. Tutti i dibattiti in vista del voto del 4 dicembre

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.