Radiotaxi stories: “Mi scusi, sa, sono un po’ ubriaco”

Bologna, 1 giu, – Quando si avvicina una persona barcollante al taxi Roberto RedSox sa già cosa aspettarsi: “È ubriaco? Salga su che ci facciamo due risate!”. Ma “ubriaco” è un termine offensivo? No, sono i clienti stessi a definirsi così: “Mi scusi, sa, sono un po’ ubriaco”. L’ubriachezza, piuttosto, “è una condizione gioiosa e momentanea”. Certo, l’ideale sarebbe dire “sbronzo” ma quella “s” e quella “z” per un bolognese non è che vadano proprio bene.

      Radiotaxi stories - Il cliente ubriaco

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.