Psichiatria, a Bologna 100 pazienti legati. L’esperto: “Così il rischio di creare piccoli manicomi”

Il numero delle contenzioni fisiche in Regione. Dal 2011 una costante discesa. A Bologna negli ultimi quattro anni invece il raddoppio

Bologna, 19 mag. – “Bisognerebbe aprire le porte dei reparti, e non continuare ad avere luoghi chiusi dove vengono scaricati gli ingestibili“. A dirlo è Piero Cipriano, psichiatra, studioso di Franco Basaglia (suo ultimo libro “Basaglia e le metamorfosi della psichiatria”) e figura di spicco per quanto riguarda la campagna contro la contenzione in psichiatria. “Un paradosso”, li definisce così Cipriano i numeri che arrivano da Bologna, e che dicono che nei due Spdc cittadini, i reparti psichiatrici di diagnosi e cura dell’ospedale Maggiore e Sant’Orsola-Malpighi, negli ultimi due anni ci siano stati 100 episodi di contenzione. Cento persone che sono state legate e immobilizzate con lacci, cinghie o altri mezzi meccanici. “Si dice che la cultura di Basaglia ha ormai preso piede – commenta Cipriano – eppure i numeri ci dicono paradossalmente una cosa diversa. Se esistono reparti dove non si lega e altri dove invece si lega e si immobilizza evidenemente non è un fatto di stato di necessità, ma etico e culturale. Dipende dagli operatori”.

Se gli Spdc dell’Emilia-Romagna stanno lavorando per l’obiettivo “contenzione zero”, nel capoluogo regionale però le cose stanno andando sempre peggio. Nel 2013 le contenzioni erano state solo 40, quattro anni dopo sono più che raddoppiate. Eppure la contenzione è considerata una pratica “non medica” ed eccezionale, tanto che ormai tutti gli esperti raccomando un suo superamento e la stessa Regione Emilia Romagna in una circolare del 2015 si è posta il tema del “totale superamento della contenzione fisica negli Spdc“. Un obiettivo in linea con le raccomandazioni del Comitato Nazionale di Bioetica, che a più riprese si è espresso contro la contenzione negli Spdc, parlando di lesione della dignità e ricordando come “l’uso della forza e la contenzione meccanica rappresentano in sé una violazione dei diritti fondamentali della persona”. A Modena le contenzioni sono passate dalle 453 del 2011 alle 3 nel 2016, a parma da 137 a 20, a San Giovanni in Persiceto nessuno è mai stato legato in 22 anni. Con il calo generalizzato a livello regionale e, all’opposto, l’inversione di tendenza degli Spdc del Maggiore e del Sant’Orsola-Malpaghi, Bologna diventa la città dove si praticano quasi un terzo di tutte le contenzioni dell’Emilia Romagna.

“In Italia – dice Cipriano – ci sono una trentina di Spdc che agiscono in un paradigma pienamente norestraint”, dove non si lega più nessuno e dove sono esclusi i mezzi di coercizione meccanica . “Si può fare anche nelle grandi città (dove i problemi sono maggiori, ndr), bisogna lavorare in quella direzione e abbassare ogni anno le ore di contenzione. Come si fa? Cambiando la cultura degli operatori e l’organizzazione”. Sopratutto, sottolinea Cipriano, il “reparto psichiatrico non deve diventare il contenitore di tutti quelli che non si sa dove mandare, un manicomio più piccolo”.

*

Anniversario della legge 180, Basaglia e contenzione negli Spdc, questi i temi dell’ultima puntata di “Welfare – esplorazioni nel sociale che cambia“. Ogni mercoledì dalle 9.35 alle 10 su Radio Città del Capo. Il podcast della puntata di mercoledì 16 maggio.

      Welfare - 16 maggio 2018

Ogni mercoledì dalle 9.30 alle 10 su Radio Città del Capo va in onda “Welfare – Esplorazioni nel sociale che cambia“, trasmissione che vuole raccontare il welfare e la sanità in tutte le sue sfumature, partendo da storie concrete. Welfare vi racconterà storie di tutte Italia, sperimentazioni sociali o progetti già radicati che contribuiscono al benessere degli anziani, dei pazienti di ambulatori, cliniche e ospedali, dei disabili, dei frequentatori degli empori solidali, dei senza casa, di chi usufruisce dei servizi di salute mentale, di tutti coloro che hanno bisogno di assistenza. Welfare vi farà sentire la loro voce, quella dei volontari e degli operatori sociali, quella dei medici e di chi costruisce welfare tutti i giorni.

Tutte le puntate di Welfare.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.