“Prima i poveri”, la marcia degli occupanti e degli sfrattati – FOTO

social-log-porta-lame

Bologna, 13 set. – “Prima i poveri” è la frase scelta dai manifestanti per il diritto alla casa per rispondere all’adagio leghista “prima gli italiani”. “Bianco o nero, italiano o marocchino non fa differenza. C’è chi sfrutta e chi è sfruttato, chi ha una casa e la lascia vuota e chi una casa non ce l’ha” spiegava un’attivista in testa al rumoroso corteo che ieri sera ha attraversato le strade di Bologna. Prima la Bolognina, dove si trovano due delle occupazioni targate Social Log, il collettivo che ha lanciato la “Notte Rossa“. Poi il corteo, da circa 300 persone, è arrivato in centro passando dalla zona universitaria; ha percorso via Rizzoli, facendo lo slalom tra le transenne del cantierone, piazza Nettuno, piazza Roosvelt, via del Pratello fino, percorrendo i viali, a Porta Lame.

In prima fila i bambini delle occupazioni, con in mano i cartelli “Refugees Welcome”. Sarà proprio la vjta dei bimbi in occupazione sotto l’articolo 5 il tema della prossima iniziativa in programma, spiega Fulvio Massarelli di Social Log: la contestazione del ministro Graziano Delrio, atteso per l’inaugurazione del Saie il 14 ottobre. “Le bambine e i bambini non si cancellano” è un’iniziativa del coordinamento “Abitare nella crisi” che culminerà con un corteo a Roma il 16 ottobre con l’intento di raccontare la vita dei bambini occupanti, privati della residenza dall’art. 5 del Piano Casa. La legge, introdotta dal ministro Lupi, non è stata modificata dal suo successore.

Durante il corteo serale, attraversando i luoghi della movida bolognese, gli occupanti hanno chiesto nuovamente il blocco di sfratti e sgomberi. “Finalmente si è aperto un vero tavolo di trattativa su un problema che colpisce tre famiglie ogni giorno a Bologna” commenta Massarelli, che lo scorso 8 settembre ha partecipato al tavolo in Prefettura. Bocche cucite invece sull’ipotesi del trasferimento nel residence Galaxy: “A noi non è stata ancora fatta nessuna offerta, non abbiamo nulla da commentare”.

 

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.