Pioggia di milioni per la Città metropolitana. Merola: “Daranno lavoro”

Bologna 13 mag. – Il sindaco Virginio Merola ha presentato oggi i fondi stanziati dal Programma Operativo Nazionale – Città Metropolitane 2014 – 2020, anche detto PON Metro. Consiste in finanziamenti su scala nazionale pari a oltre 892 milioni di euro. Le città metropolitane interessate sono 14: Torino, Genova, Milano, Bologna, Venezia, Firenze, Roma, Bari, Napoli, Reggio Calabria, Cagliari, Catania, Messina e Palermo.

40 i milioni destinati a Bologna, ma Palazzo d’Accursio beneficerà di solo una parte dei finanziamenti, l’utilizzo della parte restante sarà ragionata con i comuni della città metropolitana  “Il primo impiego dei finanziamenti sarà dedicato alla creazione di posti di lavori”, annuncia Merola, “per i 14.000 disoccupati nell’area metropolitana bolognese”. 15 dei 40 milioni riguarderanno infatti la sperimentazione di modelli di innovazione sociale con la realizzazione di luoghi di collaborazione civica e politiche abitative a favore delle fasce più povere, con un occhi di riguardo per i giovani.  12 milioni saranno invece dedicati alla digitalizzazione, alla promozione della cultura digitale e all’estensione della banda larga anche fuori dalla città. 10 milioni saranno impiegati per la rigenerazione di edifici pubblici  sotto l’aspetto energetico e 2.2 milioni per  realizzare sistemi intelligenti per la gestione della mobilità.

Il programma nazionale si pone tra le sfide di crescita intelligente (smart cities) poste dalla Strategia Europa 2020.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.