Per Roversi Monaco gli “imbrattatori” sono come l’Isis

roversi monaco fabio

Bologna, 21 mag. – Fabio Roversi Monaco, ex rettore dell’Università di Bologna, non usa mezzi termini e si lancia in un parallelo piuttosto azzardato tra chi ha imbrattato i muri di Palazzo Hercolani e i miliziani dell’Isis. “Imbrattare una statua, rovinarla. Facendo così si arriva alla distruzione dei siti archeologici” ha detto l’ex rettore a margine di un convegno al Teatro Comunale. “Io ho cacciato “Il GabbiaNo” (una storica sede dell’Autonomia Operaia bolognese ospitata nell’attuale ufficio dei vigili urbani, ndr) da piazza Verdi- rivendica Roversi Monaco-. È giusto agire contro queste cose, che sono prive di senso. Non hanno né valore ideologico, né morale”. “Se uno è più incavolato e meno educato- prosegue nel suo ragionamento l’ex numero uno della Fondazione Carisbo-, poi abbatte le mura di Palmira. Il filone è quello”.

scritte aula c scienze politiche

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.