“Passante di Bologna, ecco perché i conti non tornano”

passante-metropolitano-perche-noBologna, 20 dic. – Un percorso partecipato e più momenti pubblici per illustrare nel dettaglio il progetto del Passante metropolitano di Bologna, con tanto di focus sulle opere di mitigazione, quelle che dovranno alleviare l’impatto dell’opera su ambiente e salute. Eppure i contrari sono rimasti sulle loro posizioni. “Non è un movimento di massa”, ha detto il sindaco Merola. Intanto però i vari comitati per il no al passante si sono associati in Amo BolognaAssociazione dei cittadini di Bologna per una MObilità sostenibile. A Oltre le Mura, trasmissione informativa del mattino di Radio Città del Capo, Daria Prandstraller e il prof. dell’Università di Bologna Francesco Basile hanno spiegato perché sul passante “i conti non tornano”, e perché secondo loro aumenterà il traffico e l’inquinamento.

Passante. Con la firma arriva un nuovo svincolo al Lazzaretto

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.