Passamontagna e manganello. Il video anti-occupazioni del candidato della Lega


Bologna, 30 mag. – Passamontagna, niente polizia, la parola “pestaggio” interrotta a metà ma comunque ben riconoscibile, e poi un manganello telescopico, uno dei tanti che si possono comprare sui siti internet di e-commerce.

Sono gli elementi di un video diffuso su youtube da Umberto Bosco, candidato della Lega Nord al consiglio comunale di Bologna. Bosco, che è anche un collaboratore del gruppo consiliare della Lega Nord in Regione, in passato ha già prodotto video per affrontare in maniera ironica uno dei temi classici di tutte le campagna elettorale del Carroccio: il contrasto alle occupazioni abitative. Questa volta però il candidato leghista fa un passo in più, e allude ad una sorta di giustizia fai te.

Niente avvocati, niente burocrazia e soprattutto niente polizia“, dice Bosco nel video pubblicato sul suo canale youtube pochi giorni fa, il 21 maggio. Il tutto per liberare immobili e appartamenti dal “più ostinato degli occupanti”.

Alla fine del breve filmato, dopo aver chiesto il voto alle prossime elezioni comunali del 5 giugno, Bosco ricompare in video con passamontagna e manganello. “Il mio video è un appello alle istituzioni per risolvere il problema delle occupazione, non certo un invito all’illegalità. E’ un video di satira, e può essere frainteso solo da chi vuole fraintenderlo”, spiega Bosco che poi, su facebook, si scaglia contro “le zecche che non si sforzano di cogliere l’ironia”.

 

 

Comunque un nuovo caso per la Lega Nord di Bologna, che guida con Lucia Borgonzoni la coalizione di destra che sfiderà il sindaco Merola alle prossime elezioni amministrative del 5 giugno. Qualche giorno fa un’altra candidata della Lega, Rossella Ceriali, aveva scritto “accendi il forno” parlando di accoglienza ai migranti. Ceriali si era giustificata raccontando di un attacco hacker al suo profilo facebook.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.