Arriva il nuovo protocollo anti-sfratti. Gieri: “Sarà aperto anche agli inquilini Acer”

virginia gieri assessore casa bolognaBologna, 6 mar. – L’otto marzo Virginia Gieri, assessore a casa ed emergenza abitativa del Comune di Bologna, sarà in Prefettura per firmare il nuovo protocollo anti sfratti. Sul tavolo subito due milioni di euro messi a disposizione dal ministero dell’interno per conciliare i problemi degli inquilini che non riescono più a pagare l’affitto e le esigenze dei padroni di casa. La novità di questo rinnovo del protocollo riguarderà la platea di beneficiari, che per la prima volta si allargherà agli inquilini della case popolari Acer. “Una novità importante – commenta Gieri – perché così Acer potrà recuperare un po’ di morosità”. “Il protocollo – ricorda Gieri – interviene alla prima intimazione di sfratto, in tribunale gli operatori del Comune proporranno un accordo a proprietario e inquilino mettendo a disposizione liquidità per assorbire parte della morosità. E da quest’anno il protocollo varrà anche per gli inquilini di Acer  “.

Ospite di Oltre le Mura, l’assessore Gieri ha raccontato la visione dell’amministrazione per quanto riguarda l’emergenza abitativa di Bologna (“c’è ancora emergenza? diciamo che c’è una forte richiesta abitativa a cui dobbiamo rispondere”), gli sfratti, il nuovo corso di Acer, la riforma Gualmini sui criteri di accesso alle case popolari, la situazione di via Gandusio e lo stato del patrimonio pubblico.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.