Nidi d’infanzia. Stop ai voucher conciliativi, non ci sono più soldi

Bologna, 3 apr. – Dal 15 aprile al via alle iscrizioni ai nidi d’infanzia del sistema integrato comunale per l’anno educativo 2015-2016. Una delibera del Comune di Bologna dà però una brutta notizia, e cioè che non verranno accolte nuove domande per i voucher conciliativi destinati alle famiglie i cui bambini frequentano un servizio educativo privato.

Per quanto riguarda i voucher, la Regione “ha comunicato di non poter contare sulla continuità del finanziamento nell’ambito del Fondo sociale europeo- scrive la Giunta di Palazzo D’Accursio- e ha espresso l’orientamento di individuare altri finanziamenti per dare continuità al contributo per le sole famiglie che ne stanno già usufruendo per l’anno educativo 2014-2015″. Orientamento che, al momento, “non si è ancora tradotto nella definizione di modalità operative di assegnazione delle risorse corrispondenti”, continua la delibera, precisando che con il nuovo bando non verranno raccolte ulteriori richieste di voucher.

C’è anche una novità riguarda l’Isee: per un “più efficace” utilizzo del voucher, per alcuni anni si è proceduto con tre scaglioni; ora, valutato che “la condizione lavorativa rischia di essere penalizzata nei criteri di accesso”, spiega il Comune, vengono ripristinati i due scaglioni (da zero a 41.999 e da 42.000 euro in su).

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.