Nessuno scompare davvero, il viaggio in autostop tra i demoni di Catherine Lacey

27

 

Si chiama Catherine Lacey, è nata nel 1985 a Tupelo nel Mississippi e vive a New York; Nessuno scompare davvero (Nobody is ever missing, tr. it di Teresa Ciuffoletti) è il suo romanzo d’esordio e possiamo leggerlo in italiano grazie all’editore romano SUR, che con ottimi risultati continua l’avventura nella letteratura angloamericana con la collana BIG SUR, (di cui ci siamo già occupati attravero Carne Viva di  Merritt Tierce, podcast qui).

Il libro racconta le vicende di Elyria Marcus, o meglio è Elyria Marcus che ci racconta la sua fuga in autostop da New York verso la Nuova Zelanda, lasciandoci anche la totale libertà di intrufolarci nei suoi pensieri, che in maniera lucida e spietata, marcano una continua frattura tra ciò che Elyria è e cioè che pensa dovrebbe essere.

L’unica cosa che potevo dire per giustificare le mie pessime scelte era che avevo avuto la vaga sensazione di dovermene andare, di dover essere la prima ad andarsene, di dovermi barricare al di fuori della vita come mi sembrava che la vivessero gli altri, in quel modo che pareva così ovvio, intuitivo, chiaro e semplice, semplice e chiaro per tutti tranne che per me, per tutte quelle persone che stavano al di fuori di quel posto chiamato me.

Abbiamo incontrato Cahterine Lacey alla Libreria Marco Polo di Venezia in un bel pomeriggio non ancora estivo, insieme a noi c’era MartinaTesta che ha fatto da interprete. Il risultato si può ascoltare nel podcast di questa puntata.

Tracklist:

  • The Strokes, Oblivious, da Future Presente Past, Cult Records, 2016
  • Mark Kozelek, Float On da Mark Kozelek Sings Favorites, Caldo Verde Records, 2016

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.