Murubutu a 1,2,3… Maps! – Lo showcase

murubutu

4 apr. – Anche giovedì scorso Palazzo Pepoli è stato invaso da centinaia di ragazze e ragazzi accorsi per la rassegna ArtRockMuseum che ha ospitato il rapper Murubutu, all’anagrafe Alessio Mariani. Abbiamo avuto il musicista proprio nel pomeriggio del 31 marzo e, per l’occasione, abbiamo unito Maps alla nostra trasmissione dedicata all’hip-hop, 1, 2, 3. Il suo conduttore, Marco, ha immediatamente sollevato una questione interessante: Murubutu, infatti, è anche professore in un liceo di Reggio Emilia: “La mia non è una doppia vita, è tutto alla luce del sole: cerco di integrare le due attività, la mia musica ha una serie di contenuti che ha anche una ricaduta didattica“. E i suoi studenti? “Una buona percentuale sa che sono anche musicista: le voci girano e la prima è che il prof fa anche il rapper. Ma la seconda è anche se fa rapper è pur sempre un prof” ha aggiunto ridendo Alessio, anzi, il prof. Mariani, che non le manda a dire a proposito delle riforme scolastiche: “La cosiddetta buona scuola sta affossando la scuola: è vista in una prospettiva aziendale che dà enormi poteri al preside e non garantisce agli insegnanti l’autorevolezza di cui avrebbero bisogno”.

Insieme a U.G.O., Murubutu ha cantato due brani in studio: il primo, “Martino e il ciliegio”, è tratto da La bellissima Giulietta e il suo povero padre grafomane, uscito nel 2011. “I marinai tornano tardi”, invece, è un pezzo dell’ultimo Gli ammutinati del Bouncin’ ovvero mirabolanti avventure di uomini e mari, in cui è proprio il mare ad essere al centro del disco. “La mia scelta è stata determinata innanzitutto dal fatto che non vivo in un luogo di mare, che quindi è qualcosa di sognato e mai vissuto. Inoltre l’elemento è una macrometafora, declinabile in vari modi. E in terzo luogo ho fatto delle vacanze in Sicilia, dove ho scoperto terre bellissime e dove ho preso appunti sul mio taccuino”, ha spiegato ai nostri microfoni Alessio che, intendiamoci, usa davvero la carta per cogliere le sue prime impressioni. L’ennesimo indizio della forta impronta letteraria del rapper, che ci ha lasciato con una bella sorpresa: “Ho un nuovo album in piena lavorazione: uscirà a settembre e avrà un concetto unificatore di temi e atmosfere”.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.