Montagnola. Un estraneo entra nel nido. Arrivano i carabinieri

Giaccaglia Betti MontagnolaBologna, 4 dic. Attimi di tensioni questa mattina nelle scuole Giaccaglia-Betti della Montagnola quando un uomo, in evidente stato di alterazione, è entrato nel plesso scolastico che ospita materne e nido. Chi ha visto la scena parla di un italiano alto, biondo e con gli occhi azzurri, “sembrava dell’Europa del nord”. L’uomo è entrato nella scuola attorno alle 8 e 20 e non ha risposto alle educatrici che gli chiedevano il motivo dell’ingresso. Poi, di fronte al maestro che lo bloccava nel corridio, avrebbe aperto di scatto la giacca dicendo così: “Vuoi sapere cosa voglio? Te lo faccio vedere io”.  Dopo i primi attimi di paura l’educatore ha accompagnato a forza l’estraneo fuori dalla scuola tenendolo per le spalle. Quando sono arrivati i carabinieri l’uomo si era già allontanato, ma è stato identificato in un secondo momento. Italiano, senza precedenti, avrebbe fornito una propria versione agli agenti. “Saranno svolti al più presto tutti gli accertamenti per la verifica di eventuali reati commessi e per comprendere, comunque, i motivi del gesto”, ha detto il procuratore aggiunto di Bologna, Valter Giovannini, coordinatore del gruppo ‘fasce deboli’.

L’episodio si è verificato proprio nel giorno in cui i rappresentanti delle Giaccaglia-Betti saranno a Palazzo D’Accursio per partecipare al tavolo della sicurezza sulla Montagnola. Non è la prima volta che il complesso scolastico , viene ”violato”: lo scorso anno le maestre avevano trovato due senza casa che dormivano nella casetta del giardino, all’interno del perimetro della scuola. In quell’occasione genitori e personale della struttura avevano invocato (invano) l’installazione di telecamere per presidiare meglio gli accessi.

“Ci sono sempre dei gruppetti di spacciatori all’ingresso o vicino alla fontanella, e la cosa può sicuramente incutere timore. Si sono anche viste delle risse, e la cosa non è certo piacevole da mostrare ai bambini”, racconta un genitore. “All’ingresso della scuola non c’è nemmeno una telecamera. Certo la Montagnola non è i bronx ma alcuni genitori hanno paura”.

L’episodio di questa mattina alle scuole materne Giaccaglia-Betti, alla Montagnola, “è gravissimo e conferma tutte le nostre paure e i nostri timori sullo stato di abbandono di questo parco”. In una mail diffusa dal comitato di gestione della scuola c’è tutta la preoccupazione per l’ingresso di un estraneo (“probabilmente tossico”) che si è intrufolato questa mattina al plesso 3. “Se non interverranno immediatamente organizzeremo uno sciopero di tutte le scuole ed una conferenza stampa per raccontare ai cittadini questa situazione ormai insostenibile”, si legge nella mail. Nella comunicazione si sostiene anche che i Carabinieri “sono arrivati con notevole ritardo rispetto alla segnalazione”.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.