Merola tende la mano alle opposizioni. 5 Stelle e Coalizione civica dicono di ‘no’

merola piazza unita

Bologna, 20 set. – Ha presentato in Consiglio comunale le linee programmatiche per il mandato 2016-2021. Non solo il classico elenco di “cose da fare” in città per i prossimi 5 anni, ma anche un documento dal taglio fortemente politico in cui si usa la parola socialdemocrazia. Virginio Merola ha parlato di “un impianto socialdemocratico che vuole tenere unita la città rispetto al fatto di garantire a tutti stessi diritti e stesse pari opportunità perché possano ricercare la propria felicità”. “Mi è piaciuta la declinazione che Merola ha fatto di socialdemocrazia” ha detto il consigliere comunale Piergiorgio Licciardello della corrente pd renziana di PerDavvero Bologna.

In consiglio comunale Merola, presentando le sue linee programmatiche, ha teso la mano alle opposizioni, tutte tranne la Lega, identificata dal primo cittadino come il vero avversario politico.  Movimento 5 Stelle e Coalizione civica invece sono tra le forze citate dal sindaco per una futura possibile collaborazione in consiglio. Una proposta respinta al mittente sia da Massimo Bugani dei 5 Stelle sia da Federico Martelloni di Coalizione Civica, che no perdono occasione per scambiarsi qualche frecciata polemica.

Di seguito il podcast della trasmissione

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.