Merola confermato: “City manager della notte, taglio Irpef e abbonamento gratis”

Bologna, 21 giu. – “Una consulta sui temi della movida e un direttore, un city manager, che si occupi a tempo pieno di quei problemi”. E’ l’annuncio del neoeletto sindaco Virginio Merola che ieri sera ha incontrato i militanti del Partito Democratico alla festa dell’Unità del Lungoreno. “Avanti, non per forza in direzione ostinata e contraria, ma se necessario sì. Per Bologna questo ed altro” dice il sindaco dal palco prima di dare il via al brindisi.

Merola ha confermato come la sicurezza sarà il tema principale da cui partirà in questo secondo mandato, sottolineando che lo affronterà “da sinistra”. “Abbiamo sconfitto per due volte la Lega Nord, non siamo la fotocopia della destra sui temi della sicurezza” dice Merola che, pur festeggiando la vittoria, ha detto di non voler eccedere coi “trionfalismi”. I problemi ci sono e ci sono stati, riconosce Merola, uno su tutti il “radicamento del Partito nelle periferie”: “In questi tempi di alto contro basso, sinistra significa stare con chi sta in basso”. E’ questa la ricetta di Merola per il rilancio del Partito Democratico, a Bologna ma non solo. Tanto che il sindaco di Bologna bacchetta anche il segretario nazionale Matteo Renzi, che aveva parlato, commentando l’esito delle amministrative, come di un voto “non di protesta, ma di cambiamento”. “Non sono d’accordo- dice Merola parlando coi giornalisti-. E’ stato un voto di sfiducia verso il centrosinistra“.

Merola ha confermato anche dal palco della Festa dell’Unità quanto detto nelle prime ore della rielezione, la notte del ballottaggio: “ripartiremo dalla periferie“, “taglieremo l’Irpef alle famiglie che hanno redditi fino ai 15 mila euro“, “metteremo 5 milioni di euro per 5 anni per il rifacimento dei marciapiedi in periferia“, “daremo l’abbonamento Tper gratuito agli studenti delle scuole medie“. Merola ha iniziato ringraziando Vincenzo Naldi, segretario cittadino del Pd e coordinatore della campagna elettorale, a cui ha donato una statuetta delle Due torri rossa. Il ringraziamento Merola lo ha esteso anche al segretario provinciale Francesco Critelli e a quello regionale Paolo Calvano, al deputato Andrea De Maria, a Giuseppe Paruolo, a Marco Lombardo e a “tutti i portavoce dei differenti punti di vista del partito, perdonatemi se dimentico qualcuno perché non so, magari ne è nato uno di cui non so”. Merola alla fine tende la mano agli eletti di Coalizione Civica: “Spero che in consiglio ci si possa confrontare su questioni specifiche e collaborare”.

In platea, ad applaudire il nuovo sindaco, ci sono le massime cariche del partito locale e alcune decine di militanti. Ci sono quattro assessori uscenti, eletti in consiglio con il Pd, Andrea Colombo, Matteo Lepore, Luca Rizzo Nervo e Marilena Pillati, con molte probabilità riconfermati nel ruolo, forse con alcune deleghe ridefinite. Ci sono alcuni ex presidenti di quartiere, oggi eletti in consiglio comunale, e altri neo eletti o riconfermati. Ci sono coloro che hanno aiutato Merola nella campagna elettorale, come l’ex assessore provinciale all’istruzione Giuseppe De Biasi, che più di uno indica come nuovo capo di gabinetto al posto che è stato di Giuliano Barigazzi. Non c’è il presidente della Regione Stefano Bonaccini.

Tra i sorrisi, gli abbracci e le strette di mano dei militanti festanti per lo scampato pericolo, tira aria di regolamento dei conti. “Ci deve essere un confronto serio, su più livelli” dice una neo eletta in consiglio comunale; “il ragionamento deve riguardare il partito nazionale, quello locale, e l’amministrazione” dice un consigliere comunale esperto e appena rieletto. L’auspicio del segretario Critelli è che “la discussione guardi al di là degli equilibri tra le correnti e sia capace di parlare ai cittadini. Perché ai cittadini, se uno è renziano, bersaniano o cuperliano non interessa nulla, ma interessa che tipo di idea abbiamo della società e che idee vogliamo mettere in campo”. Il segretario è comunque fiducioso: “La comunità del Partito ha dimostrato maturità e son convinto lo farà anche in futuro”.

 

Get the Flash Plugin to listen to music.