Merola bis. De Maria sgancia la sua bomba

Bologna 10 apr.- Sulla strada del Merola bis arriva la bomba sganciata dal parlamentare Pd Andrea De Maria. Con un’intervista al Resto del Carlino De Maria dà un giudizio severo sull’amministrazione targata Virginio Merola, “serve un salto di qualità” e non esclude il ricorso alle primarie per la scelta del successore. Quanto al fatto se sarà lui stesso a candidarsi De Maria spiega che ha un suo percorso a Roma ma che vuole molto bene a Bologna e si sente in dovere di fare la sua parte per la città, parole analoghe a quelle che un paio di settimane fa aveva pronunciato un altro papabile: l’attuale ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti. L’intervista completa si può leggere qui.

Le parole di De Maria hanno gettato nel caos il Pd di Bologna. Il sindaco Merola non le ha volute commentare. “Non ho intenzione di commentare le dichiarazioni di De Maria – ha detto a margine di un incontro su un cortometraggio dedicato alla Bolognina – il tema del degrado? non mi risulta che nel Pd ci sia una riflessione di questo tipo”. Alla presentazione c’era anche l’assessore Raffaele Donini che però si è tirato fuori: “Sono questioni che ho già gestito cinque anni fa, adesso non tocca più a me” (ma al nuovo segretario Francesco Critelli ndr).

Ha parlato il presidente del quartiere Navile Daniele Ara, anche lui cuperliano come De Maria, che ha giudicato “sbagliato” l’intervento del parlamentare. “Come amministratore e membro del Pd che sta lavorando finalmente per il secondo mandato di un sindaco a Bologna sono rimasto sbalordito da un certo tipo di atteggiamento e di affermazioni” ha detto. “Se invece cio’ che chiede De Maria e’ registrare meglio alcune politiche sono d’accordo, su alcuni temi ci vuole un salto di qualità”.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.