Mensa universitaria. La celere carica gli studenti del Cua


Bologna, 3 nov. – Di nuovo scontri davanti alla mensa universitaria di Bologna, dopo le ripetute tensioni della scorsa settimana. Bologna, 3 nov. – Anche oggi il collettivo Cua, come annunciato, è arrivato in corteo in piazza Puntoni e quando i manifestanti sono arrivati a contatto con le Forze dell’ordine schierate davanti alla mensa è partita una dura carica con ripetute manganellate sugli attivisti. Uno ragazzo è stato fermato e trascinato via dalla Digos.

Ancora una carica della Polizia davanti alla mensa universitaria di piazza Puntoni a Bologna. Dopo i primi scontri di alcune decine di minuti fa e dopo un fronteggiamento tra studenti e agenti, la tensione si è di nuovo alzata dopo che i cordoni delle Forze dell’ordine sono stati colpiti da un lancio di uova, pentole e coperchi usati fino a quel momento dai manifestanti per il loro ‘cacerolazo’.
E’ partita dunque una carica lungo via De Rolandis e i manifestanti hanno risposto con un fitto lancio di fumogeni accesi. Dopo che gli agenti sono riusciti far allontanare gli studenti, la Polizia si è divisa schierandosi all’inizio e alla fine di via de Rolandis ed entrambi i cordoni tengono a distanza i manifestanti, che si sono divisi in due gruppi. Adesso su entrambi i versanti della strada continua il fronteggiamento, ma la situazione sembra essersi di nuovo calmata.

Secondo il collettivo Cua, sono sei i manifestanti fermati durante gli incidenti di oggi scoppiati prima davanti alla mensa universitaria di Bologna e poi sui viali. Il collettivo parla anche di almeno cinque feriti più gravi e poi di diversi contusi. Dopo il passaggio sui viali e in via Borgo di San Pietro (dove i baristi di un locale hanno rimosso le reti lasciate in mezzo alla strada come barricata improvvisata) il corteo, a passo più che spedito, è tornato in zona universitaria per raggiungere piazza Scaravilli, proprio davanti al rettorato, con l’intenzione di organizzare lì un pranzo all’aperto. Entrando nella piazza, con la Polizia ancora schierata nella vicina piazza Puntoni, i manifestanti hanno rivolto cori contro il rettore Francesco Ubertini.
scontri-cua-celere-mensa-novembre
Continua la tensione a Bologna dopo il nuovo tentativo di autoriduzione del Cua alla mensa universitaria. Dopo la seconda carica di pochi minuti fa, i manifestanti si sono posizionati in mezzo alla strada lungo via Irnerio, e dopo qualche minuto la Polizia ha fatto partire una nuova carica a passo di corsa per poi inseguire i manifestanti per un lungo pezzo di viale. Durante il tragitto gli studenti hanno anche tentato di improvvisare una barricata su via Irnerio spostando la rete di un cantiere. La stessa scena si e” ripetuta poco dopo in via del Borgo di San Pietro, anche se ora gli agenti non sembrano piu” rincorrere il piccolo corteo.
*
Video dell’agenzia Dire.it

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.