Meno preferenziali. No dei ciclisti, e su via Masini perplessi taxisti e autisti Tper

tper7Bologna, 20 gen. – “Secondo il sindaco, l’eliminazione delle preferenziali restituisce tempo di vita ai cittadini”; ebbene, “il beneficio calcolato per chi percorrerà in auto privata quei tratti è di un minuto: un minuto guadagnato e tre anni di aspettativa di vita persa grazie all’inquinamento (secondo i dati di mortalità della Commissione europea), in uno dei territori più inquinati del continente”. Così, i ciclisti bolognesi sul profilo Facebook di una delle realtà locali di riferimento per la comunità delle due ruote a pedali, “Salvaiciclisti”, commentano e contestano le misure di mobilità annunciate ieri dal primo cittadino, Virginio Merola, e Irene Priolo, assessore alla Mobilità. “Quale guadagno per la qualità della vita chi abita in quelle strade, che verranno invase dal traffico, dall’inquinamento e dal rumore assordante? Questo è abuso della credulità popolare”, scrivono. Perplessità sui nuovi provvedimenti, in particolare l’abolizione della corsia preferenziale di via Masini, arrivano anche da taxisti e autisti di Tper. I tassisti di Cotabo hanno inoltrato al Comune un pacchetto di proposte e osservazioni sul traffico e sono in attesa che i tecnici dell’amministrazione le valutino, ma il loro presidente, Riccardo Carboni, oggi a Radio Città del Capo, non nasconde “preoccupazione” per la scelta fatta per la corsia riservata in prossimità della stazione.

Inoltre, Carboni avanza alcune “perplessità” per la coabitazione sulle preferenziali, specie quelle più strette, con i motorini, soprattutto perché gli “scooteristi sono abbastanza indisciplinati”. Anche Max Colonna, della Uiltrasporti, esprime perplessità per la scelta su via Masini, ma in generale l’idea ora è di aspettare a vedere impatto ed effetti delle novità annunciate. “Vediamo se emergono problematiche, se ci saranno le porteremo al tavolo che abbiamo aperto con il Comune”, specifica il sindacalista anche lui ai microfoni di Radio Città del Capo. Del resto, “se si lavora per aumentare la velocità commerciale sarebbe un controsenso togliere delle preferenziali se dopo si creano dei problemi”, evidenzia Colonna.

      TRAFFICO

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.